San Giorgio di Valpolicella (o "Ingannapoltron", secondo il detto popolare, perchè si raggiunge dopo un cammino lungo e faticoso - ma l'origine risale al termine retico "in gand", cioè "sulla roccia") si trova in collina, nella Valpolicella storica, in posizione ideale per raggiungere i luoghi di maggiore interesse della Valpolicella e della provincia di Verona.

 Dal 2015, San Giorgio di Valpolicella fa parte del ristretto Club de "I Borghi più belli d'Italia" -  qui altre info

Dal 2015, San Giorgio di Valpolicella fa parte del ristretto Club de "I Borghi più belli d'Italia" - qui altre info

Il borgo, collocato su un cocuzzolo di roccia calcarea, si stringe attorno all'antica Pieve barbarico-romanica (VII-XII sec) costruita con la stessa pietra calcarea sulla quale saldamente poggia. La chiesa è completata dal chiostro del XII secolo, mentre, sul retro della Pieve, si trovano gli scavi archeologici che hanno evidenziato importanti resti di un insediamento del IV secolo a.c. La Pieve di San Giorgio Ingannapoltron è considerata uno dei capolavori del cosiddetto "Romanico minore" italiano (maggiori dettagli qui).

A fianco della chiesa è ospitato il museo che accoglie reperti preistorici, arusnati e romani. Il centro del borgo è anche ideale punto di partenza per passeggiate ed escursioni in bicicletta attraverso i boschi, i vigneti storici o le "preare" (le antiche cave di marmo) seguendo i percorsi degli antichi "cavatori".

A pochi minuti si trovano importanti testimonianze architettoniche (ville e pievi) e naturali (il parco delle cascate di Molina, il ponte di Veja e la zona montuosa dell Lessinia), ma anche alcune tra le migliori cantine della zona. Il Lago di Garda, e la città di Verona sono a circa 20 chilometri di distanza, mentre, in circa un'ora si raggiungono Venezia, Mantova e Trento.